EN IT

Manifestazioni Di Contorno Del Palio - Ristorante Al Coccio

manifestazioni di contorno del palio

L’Offerta della Cera in Cattedrale di Sansepolcro.

Si tratta di una Messa alla presenza dei rappresentati delle arti e delle corporazioni di Borgo Santo Sepolcro. Le origini del rito sono antichissime: nel 1441 il Papa Eugenio IV vendette Sansepolcro a Firenze per 25mila fiorini d’oro. Allora la maggiore autorità di Borgo Santo Sepolcro era rappresentata dal Capitano del Popolo, un magistrato fiorentino che dispose che tutti i quartieri e i borghi del contado dovevano raccogliere cera da donare per lo svolgimento della festa di Sant’Egidio, patrono della città. Nel 1471 la cerimonia venne allestita con tutto l’elenco delle arti sottoposte all’obbligo del donativo e con l’indicazione del quantitativo da consegnare. Tra queste ricordiamo le corporazioni dei lanaioli, dei mercanti, degli speziali, dei beccai, dei notai e degli orefici e molte altre ancora. Ciascun rappresentante in costume del tempo in Duomo compirà il gesto della donazione del cero. Ai giorni nostri la cerimonia assume soprattutto un importante significato benaugurale per lo svolgimento del Palio della Balestra tra Gubbio e Sansepolcro, le due uniche città dove il tiro con la balestra si è praticato ininterrottamente.

Corteo del Gruppo Sbandieratori e dei gruppi ospiti Sansepolcro e Giochi di Bandiera del Gruppo Sbandieratori, che nel corso del 2013 ha festeggiato il 60esimo della fondazione che risale al 1953.

Lo spettacolo si aprirà con l’ingresso in Piazza torre di Berta dell’Araldo che annuncerà la secolare sfida del Palio della Balestra. A seguire i giochi di bandiera del gruppo famoso in tutto il mondo. Nell'Europa tardo-medioevale spesso interessata da conflitti, erano gli ufficiali alfieri con le loro bandiere a precedere gli armati. Dette bandiere corredate da lame, divenivano vere e proprie armi. Nei periodi di pace, gli alfieri si trovarono a sviluppare ed a affinare le loro tecniche, dando sempre più ad esse una valenza di gioco e di spettacolo. Il Gruppo Sbandieratori Sansepolcro, composto da sbandieratori, tamburini e chiarine, utilizza drappi dipinti a mano ed indossa costumi prodotti da qualificate sartorie teatrali. Oltre agli esercizi codificati nei manuali, gli Sbandieratori si ispirano alle geometrie di Piero della Francesca. Ogni anno ospiti internazionali e sorpresa incantano il pubblico insieme alla magia delle coreografie. Nel corso del Programma 2013 sono intervenuti la Società Balestrieri, la Associazione Rinascimento nel Borgo, il Gruppo Circa Teatro di Urbino e le Danseuses de Sherazade, che hanno preceduto l'esibizione degli Sbandieratori.
Suggestiva l'apertura della serata, con i componenti del Gruppo che hanno liberato in aria sessanta palloncini bianchi, come sessanta sono gli anni di attività festeggiati in questo 2013 dagli Sbandieratori biturgensi, reduci da una stagione di grandi successi che li ha portati ad esibirsi in tutto il mondo.

Notizie tratte da Valtiberina Informa

Resta in contatto con noi!

Accetto Non Accetto
christian louboutin replica cheap jordans cheap canada goose chrome hearts online